News

La rivoluzione nella misurazione della profondità della neve

16 marzo 2021

La presentazione della misurazione predittiva della profondità della neve con la tecnologia LiDAR, una prima mondiale di SNOWsat, ha fatto scalpore a Interalpin 2019. La misurazione della profondità della neve già da 30 a 50 metri davanti al veicolo è rivoluzionaria. Nel frattempo, i primi sistemi vengono utilizzati dai clienti. Lì vengono messi alla prova. La prima impressione: SNOWsat LiDAR è il futuro!

In uso sullo Zugspitze
La stazione sciistica di Zugspitze è una delle prime aree ad utilizzare la misurazione predittiva della profondità della neve. Il sistema LiDAR è stato installato lì per diverse settimane. Stefan Piehler, responsabile dello sviluppo del software di SNOWsat, è stato in stretto contatto con il cliente fin dall'inizio. Il laser scansiona il terreno davanti e accanto al veicolo con un angolo di 120° con 200.000 punti al secondo. Fino a 2.600 metri quadrati possono essere coperti in tempo reale. Insieme al cliente, si esamina come, per esempio, le diverse condizioni di visibilità e meteorologiche influenzino le prestazioni di misurazione. La valutazione dei dati di misurazione e lo scambio continuo con gli utenti sono fondamentali per ottimizzare ulteriormente il sistema LiDAR, ma anche il nuovo concetto operativo del software del veicolo.

 

 

La prima conclusione:
"Un salto quantico" nella misurazione della profondità della neve
A causa della situazione attuale, allo Zugspitze, come in tutte le stazioni sciistiche tedesche, non si stanno svolgendo operazioni regolari. Il team sta usando il tempo della primavera per preparare i depositi di neve per la prossima stagione. Il sistema di misurazione anticipata della profondità della neve viene qui utilizzato al meglio. Martin Hurm, direttore operativo della Bayerische Zugspitzbahn Bergbahn AG, è entusiasta:

"Le mie aspettative sulla misurazione predittiva della profondità della neve sono già state superate. Il fatto di conoscere i dati sull'altezza della neve molto davanti al veicolo e a lato del veicolo ci aiuta in particolare quando si creano depositi di neve e si livellano i pendii. Questo è un salto quantico!".

Vedere il futuro
I primi utilizzi della misurazione predittiva della profondità della neve ci fanno desiderare di più: grazie a SNOWsat LiDAR, i conducenti possono rilevare a distanza le aree con poca neve e reagire di conseguenza in una fase iniziale. Esaminando l'area accanto al veicolo, i conducenti spesso si risparmiano molti passaggi. Allo stesso tempo, le stazioni sciistiche ottengono dati preziosi e aggiornati attraverso SNOWsat LiDAR, che è la base per le decisioni economiche, tra le altre cose. La prossima estate sarà utilizzata per valutare intensamente tutti i dati di misurazione e mettere a punto il software. E poi non vediamo l'ora di avere il feedback il prossimo inverno! 

Il primo sistema LiDAR è in uso sullo Zugspitze dall’inizio del 2021.
Il sensore LiDAR in cabina di guida scansiona il terreno con un raggio di 120° dai 30 ai 50 metri oltre il veicolo. Vengono elaborati 200.000 punti al secondo.
Un piccolo componente con grandi risultati – SNOWsat LiDAR rivoluziona la misurazione della profondità della neve.
Martin Hurm, direttore operativo della Bayerischen Zugspitzbahn Bergbahn AG, è già entusiasta della nuova soluzione SNOWsat.